Il pallet.

Protagonista assoluto di ogni magazzino.

 

Che cos’è?

Come sappiamo tutti, il pallet (o bancale) è una struttura piatta sui cui vengono posate le merci per essere spostate e stoccate. Protagonista assoluto di ogni magazzino e polo logistico, è diventato negli anni uno strumento fondamentale per caricare le merci in modo agevole sui mezzi trasporto e per movimentarle con la massima efficienza in magazzino.

Il suo utilizzo è stato mutuato dall’esercito statunitense che ne faceva largo uso durante il secondo conflitto mondiale ma il suo impiego in ambito civile esplose negli anni ’60 quando la CEE ne scorse le grandi potenzialità e decise di standardizzarlo.

La messa a punto del pallet europeo, con l’unificazione di precisi criteri costruttivi e dimensionali, comportò una netta implementazione delle relazioni commerciali internazionali e un miglioramento nella conservazione delle merci che vennero finalmente isolate dal pavimento dei magazzini.

La norma UNI-EN 13698-1 stabilisce che l’europallet misuri 1200 x 800 mm, con un  peso di circai 25 kg che gli permette di sopportare carichi fino a 1.500 kg (per carichi statici, senza muovere il bancale, può raggiungere un livello di carico fino a 4.000 kg). Nonostante il materiale più utilizzato rimanga il legno, esistono anche pallet in plastica, metallo o materiale riciclato.

Per un approfondimento sui materiali e sulle numerose tipologie di pallet esistenti, esiste un blog di appassionati che ne parla in modo esteso: atuttopallet.

Un dettaglio importante che lo differenzia dai bancali di altre aree geografiche, è la presenza di angoli e bordi superiori delle slitte smussati, per facilitarne il prelievo.

 

Come agevola il nostro lavoro?

Dal punto di vista del suo impiego, i vantaggi sono molteplici:

  • si presta a sistema di stoccaggio, con particolare riferimento ai magazzini automatici;
  • può essere movimentato senza limiti, mediante qualsiasi mezzo di sollevamento;
  • le sue dimensioni sono multipli dei contenitori industriali KLT e delle casse in plastica standard. In questo modo si semplifica il raggruppamento della merce e si sfrutta al massimo la capacità del magazzino;
  • permette di movimentare i carichi in modo più semplice, veloce e sicuro.

La standardizzazione dei bancali ha consentito di uniformare e ottimizzare anche gli spazi nei veicoli e nei container marittimi.

Con gli anni, ha acquisito un ruolo sempre più centrale nel processo che va dalla produzione del bene fino alla consegna al punto vendita e talvolta fino all’utilizzatore finale. In conseguenza al suo ampissimo impiego, negli anni si sono sviluppare le più diverse soluzioni per la sua fruizione, interessando più soggetti.

Alcune filiere, tra cui quella dei beni di largo consumo (Gdo), si sono indirizzate verso soluzioni con pallet a rendere. Un’alternativa all’interscambio presente nella filiera dei pallet è il loro noleggio da soggetti terzi che si occupano di fornirli e di ritirarli a utilizzo terminato; un altro modo per allungare la vita di questo prezioso strumento.

Ulteriori informazioni sulle modalità d’interscambio dei pallet possono essere trovate a questo link:

http://atuttopallet.weebly.com/blog/regolamentazione-interscambio-pallet