TCR, il primo Rating Internazionale dei Trasporti e Logistica

Ottobre 2019 si apre con una novità interessante per tutto il settore: il T.C.R (Transport Compliace Rating) è già attivo.

Non è un semplice sistema di valutazione delle aziende ma è il primo protocollo internazionale di rating sul trasporto e la logistica, un vero sistema integrato per l’analisi di un’azienda di trasporti e logistica e l’attribuzione di un punteggio, il rating appunto.

Da questo mese tutto il settore, a livello europeo, sarà valutato e analizzato secondo criteri oggettivi, con tanto di “voto”.

L’Osservatorio T.C.R. ha incaricato ASACERT Certification e Dekra Certification, due Enti con un’esperienza di vari decenni nel settore delle certificazioni. Era questo il secondo passaggio dopo la presentazione ufficiale del T.C.R. lo scorso 20 giugno all’One Day Truck & Logistics di Bologna.

I due Enti sono neutrali, a garanzia della completa trasparenza e massima oggettività della valutazione, e da ottobre già del tutto operativi per il processo di rating.

L’obiettivo del protocollo è chiaro da subito: “per una filiera etica e sostenibile sotto il profilo economico, ambientale e sociale”.

Come più volte sottolineato anche da Alessandro Peron, segretario dell’Osservatorio T.C.R., il progetto essenzialmente etico.

Come viene assegnato il rating, brevemente?

Le aziende dovranno essere conformi, in modo duraturo e continuo nel corso degli anni, a una serie di standard definiti da Committenti e Produttori.

Quali sono le aree di analisi in cui saranno assegnati i punteggi?

  • Struttura organizzativa e societaria
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro
  • Sicurezza del prodotto
  • Tecnologie e sistemi informativi
  • Rispetto dell’ambiente
  • Sicurezza stradale
  • Coperture assicurative
  • Reputazione nel settore

Un processo di valutazione equo e trasparente permette a tutti di conoscere le aziende di trasporto e logistica più virtuose in termini di corretta competizione, legalità e rispetto delle regole, oltre alla salvaguardia dell’ambiente.

Il fine ultimo è mettere nero su bianco tutte le informazioni prodotte dai diversi Audit, a disposizione di tutti, per lo sviluppo del settore e la continua ricerca di soluzioni innovative.

C’è già la possibilità di aderire al TCR dalla sezione dedicata sul sito dell’Osservatorio.